martedì 9 luglio 2013

papi a Lampedusa...

satira,papi,lampedusa,

30 commenti:

  1. Verd'anima9 luglio 2013 12:55

    No, lui no! Non voglio che oggi parlando di Lampedusa si finisca a parlare di lui!

    Permettimi di postarti un link... perchè a Lampedusa di tutto c'è bisogno... ma non di papi!

    http://www.linkiesta.it/sei-mesi-ho-sepolto-21-cadaveri#ixzz2YUcwyiya

    RispondiElimina
  2. Credo sia una delle prime volte che un Papa mi stupisce, in positivo. La figura di merda che è riuscito a far fare alla classe politica italiana, soprattutto a quel centrodestra che nell'ultimo ventennio e grazie a leggi varate dal duo Maroni-Berlusconi, ha provocato la morte in mare di decine di migliaia di migranti.

    Questo gran farabutto, manco se si traveste da San Pietro è credibile. Infatti, tu l'hai smascherato alla perfezione!

    Ciao Robi... periodaccio ma buona giornata a te!

    RispondiElimina
  3. Ciao Robi,
    solo un genio poteva partorire una battuta del genere :-)
    Ricambio i saluti con affetto.

    RispondiElimina
  4. Non fidarti robi, altro che golf e casinò, quello farà lavorare gli immigrati sui campi di capperi come al tempo del caporalato, e i casinò li trasformerà in casini, che gli riesce meglio.
    Una pacca sulla spalla.
    haffner

    RispondiElimina
  5. E tra tre ne faccio 42.
    Vedo che Penny ha colto il saluto.
    Ciao a te.

    RispondiElimina
  6. Tra un po', per merito di papa Francesco, avrò degli amici ex-atei... miracolo!

    Robi, siamo d'estate, fa caldo, c'è pure il mare, perché in attesa di giudizio, non lo mandiamo in ferie a Lampedusa a pulire la cacca dei migranti?

    Abbraccio.
    Nadia

    RispondiElimina
  7. forse la mia ironia sta diventando incomprensibile. Volevo solamente ricordare tutte le fantasiose e non mantenute promesse fatte a suo tempo da Berlusconi ai Lampedusani.

    Tutta la mia solidarietà al sindaco di Lampedusa per la richiesta di intervento dell'Europa in questo tragico problema che riguarda tutti.
    Ciao. robi

    RispondiElimina
  8. caro Carlo,
    decisamente Papa Francesco non ha peli sulla lingua e le sta cantando un pò a tutti. La cosa strana è che sia stato eletto, sapendo della sua predisposizione ad affrontare a viso aperto problemi di ogni genere.

    Per l'altro in vignetta, Lampedusa è stata solamente una tappa del suo lungo bluff ventennale.

    Tieni duro e prepara le vacanze.
    Buona serata. robi

    RispondiElimina
  9. ciao penny,
    sono sempre stato molto apprezzato dalle portoghesi...
    Reportage in arrivo?
    Saluti affettuosi in partenza! robi

    RispondiElimina
  10. Robi,veramente una visita pulita,senza ipocrisia. Questo sì che è un Papa rivoluzionario che farà dimenticare gli altri. Ma non tutti gradiscono,specialmente a nord ,dove in qualche parrocchia hanno messo i cartelli:Non si riceve nessuno ,come sbattere la porta in faccia.Un saluto ed un bravo da Corinina.

    RispondiElimina
  11. caro haffner,
    di lui, sono convinto che non si fida neanche lui stesso e quelli che dicono di fidarsi, sicuramente non lo pensano. Dovrebbe vergognarsi per gli applausi rubati a Lampedusa durante il suo spot pubblicitario, replica di quello a L'Aquila dopo il terremoto.

    Come sta la schiena?
    Un caro saluto. robi

    RispondiElimina
  12. sei una bambina!
    Ti ringrazio per lo slalom dei saluti.
    Ciao. robi

    RispondiElimina
  13. ciao Nadia,
    se per assurdo Papa Francesco potesse candidarsi alle elezioni nel nostro Paese, le vincerebbe a braccia alzate...

    Guarda che quello delle promesse ai lampedusani sta aspettando l'amnistia, non il giudizio e se non lo dichiarano ineleggibile (con l'aiuto del Pd) dopo le vacanze riprenderà i suoi bluff a tutto campo.

    Abbraccio. robi

    RispondiElimina
  14. hai ragione Corinina, questo Papa ha una marcia in più di tutti gli altri e lo sta dimostrando in ogni occasione. Questo nostro mondo va assolutamente ridimensionato e Lui ha cominciato l'ardua impresa con il sorriso.
    Un caro saluto ed un grazie da robi.

    RispondiElimina
  15. Io sono una cattolica non praticante,ma questo Papa mi ha coinvolto per la sua semplicità.Ma il suo anticonformismo potrebbe nuocerlo.(Vedi Papa Luciani)
    E mettere quel verme a Lampedusa è proprio una bestemmia.
    Ciao Roby un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. sta coinvolgendo quelli giusti, ma sappiamo tutti quanti sbagliati ci siano nel nostro Paese.

    Se la bestemmia è riferita alla mia vignetta, copio e incollo la risposta che ho dato al commento di Verd'anima.

    Ciao Gibran, abbraccio ricambiato. robi

    RispondiElimina
  17. Ho la netta sensazione che Francesco sia più acuto di quanto sembra, pensa che quella parola in dialetto "sciatu" tradotto significa "vita".

    Quel "sciatu mei", vita mia lo si dice ai figli e ai nipoti, tira le somme.

    Per il cainano, vista la botta sui denti di oggi, mi sa che lui ad agosto non ci va in vacanza, e se ce lo mandano, saranno vacanze diverse ;-))

    Notte buona a te e Lina ;-))

    Tina

    RispondiElimina
  18. Che differenze enormi tra la visita del berlufolle e questa del Papa Francesco
    Adesso non ci resta che attendere il 30 luglio.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  19. cara Tina,
    mi era sfuggito e la tua traduzione del significato di "sciatu" è la conferma di quanta intensità sia capace di esprimere questo insolito e coraggioso Papa.

    Per quello delle false promesse ai lampedusani, non sono così ottimista sulle decisioni a suo sfavore del 30 luglio perchè, come sempre, il nostro futuro è condizionato alla bua che i Magistrati possono fare ( ma che non hanno mai fatto) a questo slalomista di tutte le leggi. Speriamo che abbia veramente paura e con una fuga liberi per sempre l'Italia della sua malefica presenza.

    Ciao Tina. Buona giornata da me e Lina.

    RispondiElimina
  20. caro Alduccio,
    speriamo nel nuovo proverbio "Agosto, berlufolle più non ti conosco!"

    Buona giornata. robi

    RispondiElimina
  21. Verd'anima10 luglio 2013 12:48

    Nulla di incomprensibile...
    Solo pensavo che in quest'occasione il pensiero immaginato potesse essere non ironico... e soprattutto non ci fosse il papi a guastare quanto di buono e giusto è accaduto a lampedusa...
    ma tant'è... massimo rispetto al blog e al suo autore! ^_^
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  22. Ti giuro che ieri ho formulato lo stesso pensiero che riporti nella vignetta.

    Hasta
    Zac

    RispondiElimina
  23. cara Verd'anima,
    capisco di aver mescolato il sacro con il profano, ma l'occasione era ironicamente troppo ghiotta per non evidenziare una delle tante prese in giro al Paese operate dall'ex premier.
    In genere, se capisco di esagerare, sono il primo a scartare i miei pensieri immaginati, ma quando c'è in ballo questo assurdo personaggio mi permetto qualche affondo in più.

    Buona giornata anche a te. robi

    RispondiElimina
  24. caro Zac,

    questo filo diretto portineria-sottotetto mi fa venire voglia di vantarmi...!

    Hasta
    robi

    RispondiElimina
  25. Caro robi, la schiena pian piano sta mettendo la testa a posto, anche senon mi faccio troppe illusioni.
    Sabato pomeriggio sono partito in bici da casa per valutare lo stato delle cose, con gli improperi di mia moglie che mi diceva:"se ritorni a casa a quattro zampe non farti nemmeno vedere", (i fisiatri sono intransigenti per natura e col tempo lo diventano ancora di più).
    A 30 km da casa ho incontrato un forte temporale (mi mancava dopo 66 giorni di inattività...) e ho dovuto desistere dai miei propositi ritornando verso la pianura. A Spilimbergo ho trovato un negozio a lato della strada con le tende da sole spiegate, mi sono fermato circa mazz'ora e ho risparmiato almeno mezzo ettolitro d'acqua.
    Poi ho ripreso a pedalare ritrovando poco dopo il sole.
    Prima delle 18 ero a "santo porto" con una settantina di chilometri sulle gambe e la roba addosso asciutta.
    A casa non c'era nessuno, così ho approfittato per lavare i calzoni, la canotta e la maglietta della Assos, sporchi d'olio di catena e dagli schizzi sollevati dalle ruote. Con la moglie l'ho fatta franca (per lei ho corso una ventina di chilometri all'asciutto), per me è stato fondamentale capire che entro un mese, forse un mese e mezzo, potrò salire sui passi della Carnia spingendo come un tempo.
    Insomma, con un po' di fortuna anche questa volta forse riesco a evitare il chirurgo.
    Audentes fortuna iuvat.
    Stammi bene.
    haffner

    RispondiElimina
  26. caro haffner,
    leggo che come prima uscita dopo 66 giorni (quindi li contavi...!) il meteo ti ha messo a dura prova, ma sono felice che l'hai superata (con la versione 70 km..., successivamente ridotta a 20 per evitare trattamenti fisiatrici col mattarello). Sei una roccia!

    Ho appreso, sui commenti a Nadia, della tua tristezza per la perdita di un amico. Ti sono affettuosamente vicino con un abbraccio. robi

    RispondiElimina
  27. Haffner, fai il paio con Maurizio, mio marito, ma io, rispetto a tua moglie, il contropelo glielo faccio in uscita, non ha i tuoi problemi, ma se il tempo è inclemente, gli dico in partenza che se prende la bici, lo predo a calci sui denti se si lamenta dopo.

    Notte buona a tutti ... sta tuonando.
    Tina

    RispondiElimina
  28. Ciao... non può esserci contrasto più grande tra due persone e proprio per questo il tuo "pensiero immaginato" è così efficace:-) che dire... mi associo a chi spedirebbe il soggetto a spalare un po' di escrementi. Gea

    RispondiElimina
  29. ciao Gea,
    ricevere un tuo commento mi fa sempre molto piacere. Ti ringrazio per l'apprezzamento del contrasto.
    Un abbraccio. robi

    PS. In Cina, non hanno bisogno di spalatori?

    RispondiElimina