giovedì 3 ottobre 2013

SI' COMMENT

blog life,opinioni,lampedusa,notizie,unione europea,

14 commenti:

  1. In base agli ultimi assurdi eventi sia nel Governo che fuori, ho "rotto il silenzio" per dire che voglio restare in silenzio, tanto...L'abbraccio per te, comunque ci sarà sempre. :-)Nadia

    RispondiElimina
  2. ne hai facoltà...! E ne hai tutte le ragioni!Confermami, comunque, che il problemino si è risolto.Ciao cara Amica. Ti abbraccio. robi

    RispondiElimina
  3. Caro Robi, a parte le solite stronzate dei leghisti, vorrei ribadire un concetto: l'Europa non c'entra un cazzo, e' inutile che si riempano la bocca con questa parola "europa" se poi le stesse bocche sono quelle che OGNI GIORNO se la prendono con la troika.Facciamocene una ragione, Lampedusa e le coste siciliane sono ITALIANE (come lo furono quelle pugliesi ai tempi dell'esodo dall'Albania) e se qualcuno crede che l'Europa fara' qualcosa a tal proposito, fra un mese saremo di nuovo qui a fare il conteggio delle vittime.Ricordo inoltre che, grazie alla bossifini, ogni peschereccio italiano che si ferma a soccorrere i migranti e' passibile di sequestro del mezzo e arresto in flagranza del relativo conducente.Data la legge in vigore, se ne evince che i delinquenti sarebbero i pescatori che hanno prestato soccorso, mentre chi ha tirato dritto risulta essere rispettoso della medesima.Ecco, cominciamo con il togliere questo orrido capoverso, e vedrai che le cose cominceranno a diventare piu' umane.HastaZac

    RispondiElimina
  4. Sì, caro, tutto risolto, completamente. Grazie.Ehi, ma non penserai mica che sparisco, eh? Prima o poi mi tornerà la voglia di scrivere, stanne certo.

    RispondiElimina
  5. loretta dalola4 ottobre 2013 13:00

    la politica si fa sempre sentire nel bene e nel male - spesso male come ha ricordato Zac - in mare però restano i corpi di coloro che la tragedia la vivono sulla propria pelle - senza parole, disperati, soli, morti - ciao

    RispondiElimina
  6. bella notizia, evviva!Sul rientro, non ne avevo e non ne ho il minimo dubbio e ti aspetto.Smack. robi

    RispondiElimina
  7. Caro Zac, la mia immagine vuole solo essere un pensiero alle persone che hanno perso la vita così tragicamente e nello stesso tempo la traduzione di quanto ho sentito esprimere dalle alte cariche dello Stato.Nella mia poco conoscenza delle leggi al riguardo, mi è solamente risuonata la ricorrente frase usata per spremerci "ce lo chiede l'Europa" e quindi mi sembrerebbe giusto che da padroni della stabilità, dovrebbero anche farsi carico di questa "instabilità" che ci riguarda da vicino. Il fatto che l'Europa risponderà con un importo in Euro (già erogato) con cui liquideranno la questione, mi pare alquanto deludente.Spero almeno che la dimensione di questa tragedia sia analizzata seriamente e si arrivi presto a nuove leggi meno assurde di quelle che hai citato.Hastarobi

    RispondiElimina
  8. Ho appena condiviso il silenzio di Nadia, non ci sono parole in merito.Colpa di quello di quell'altro, ma intanto il mare fa ancora vittime.Ciao Roby un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Cara Loretta,come scrive oggi Massimo Gramellini su LA STAMPA, per evitare queste ripetute tragedie sono necessarie iniziative fatte con il cuore e con la testa che purtroppo sembrano naufragate nella visione politica dell'Europa dei paurosi.Auguriamoci che la proporzione di questa strage faccia ritrovare un minimo di sensibilità a quelli che possono almeno fermarne altre.Ciao. robi

    RispondiElimina
  10. Cara Gibran,come ho già scritto nel commento precedente, spero che almeno l'enorme numero di vittime risvegli le coscienze degli addetti all'umanità.Ciao Lidia, un abbraccio. robi

    RispondiElimina
  11. Se i barconi della speranza prendono fuoco nel Mediterraneo e l’umanità in fuga che trasportano brucia o annega nelle acque del nostro mare non è colpa della coppia Boldrini-Kyenge, che non hanno il potere di catalizzare tali tragedie e tanto meno di scongiurarle, né dell’indifferenza dell’Europa, per il semplice fatto che l’Europa a guida franco-tedesca (sempre più tedesca, sempre meno francese) è stata ed è gravemente negligente rispetto a queste problematiche. Ha poco senso rafforzare le politiche di accoglienza dei migranti clandestini o modificare le leggi sull’immigrazione, se non si provvede prima a stabilizzare la situazione politica dei paesi dai quali gli aspiranti emigranti provengono. La soluzione non sta in una migliore accoglienza dei barconi. La soluzione è che i barconi non partano. Perché non partano, occorre individuare di volta in volta le politiche estere migliori per la stabilizzazione di questo o quel paese arabo o africano.Ma la Germania non ha altro interesse nel Mediterraneo che a impedire a Francia e Italia di diventare competitive attraverso rapporti privilegiati di cooperazione coi paesi della sponda Sud.........Ho detto troppo...Il mio pensiero a tutte le vittime della libertà negata.

    RispondiElimina
  12. dici niente...! Penso che la soluzione del problema, da te giustamente indicata, preveda dei tempi lunghissimi e quindi si rendono necessarie iniziative di emergenza affinchè queste tragedie non si ripetano.Non ti so dire a chi spetta farsene carico, ma certamente i politici non possono continuare a far finta di niente.Mi è piaciuta e ti ringrazio dell' interessante analisi politica sull'Europa, invitandoti a dire sempre di più.Aggiungo il mio pensiero a tutte le vittime della libertà negata.Un abbraccio. robi

    RispondiElimina
  13. La situazione a Lampedusa si commenta da sola con la tua vignetta con le tre famose scimmiette che io invierei all'Unione Europea.Un salutone caro Robi,aldo.

    RispondiElimina
  14. caro Aldo, sono tutti al corrente di questo penoso problema, anche senza le mie vignette, ma nessuno ha la volontà di cercare la soluzione.Un salutone anche a te carissimo Aldo. robi

    RispondiElimina